skip to Main Content

Plutone e l’astrologia.

 

Plutone pianeta o non pianeta?

La domanda che ha per molto tempo messo in difficoltà, gli studiosi di astrologia è quella se Plutone fosse un pianeta oppure no. Scoperto da Clyde Tombaugh nel 1930, è stato calcolato per 76 anni come il nono pianeta del sistema solare. Dal 1992 il suo status venne messo in controversia in seguito alla scoperta di diversi oggetti di dimensioni simili nella fascia di Kuiper. Nel 2006 l’Unione astronomica internazionale (Iau), dopo un’accesa discussione, ha riportato lo status di Plutone a quella di un pianeta nano. Plutone ha cinque lune conosciute: Caronte, Stige, Notte, Cerbero e Idra. Caronte è la più grande, con un diametro che è poco più della metà di quella del pianeta stesso. Plutone è composto per l’80% di roccia e per il resto di acqua e metano ghiacciati. Le sue giornate sono molto fredde e scure, poichè il pianeta nano riesce a catturare solo una piccola parte di luce solare.

Plutone

Plutone: la terra e le stelle.

Nella mitologia Plutone è il figlio di Crono (Saturno), fratello di Zeus e Poseidone. Per i Greci invece è Ade, ed a lui è affidato il regno sul mondo degli inferi e dell’oltretomba. In astrologia Plutone è quell’energia misteriosa che agisce in ognuno di noi; creativa e distruttiva nello stesso tempo. Il suo pungolo agisce in profondità e va a toccare le parti più segrete del nostro essere, quelle che, pur appartenendo a noi, hanno un’attinenza con le forze primordiali che ci comandano. Fanno parte di loro anche la forza e la paura. Il suo influsso è poco appariscente ma regola quelle evoluzioni di cambiamento che sono in tutti noi. A lui appartiene il potere di rigenerazione e di profonda trasformazione che, tuttavia, sono portati da una distruzione. Non a caso lui è il principio di morte e rinascita. Plutone governa tutto ciò che è celato, non visibile: cavità d’acqua, petrolio, società segrete, investigatori, movimenti clandestini. Influisce sui vulcani e sui terremoti. Influisce molto anche sugli oroscopi, e sulla lettura delle carte e la cartomanzia in generale. Il segno del suo domicilio è lo Scorpione, si trova in esultanza nel segno dell’Ariete, in caduta nella Bilancia. Il suo esilio è nel Toro.

Plutone nelle arti divinatorie.

Nella cartomanzia Plutone non viene collocato in una carta precisa del mazzo dei tarocchi. Diversi studiosi delle arti divinatorie e della previsione del futuro, lo associano nella lettura, alla carta della morte. Tutto questo è dovuto al suo potere di distruggere e quello di creare. Le cartomanti di vecchio stile invece lo collocano nella carta del Diavolo, richiamando la mitologia greca, in quanto Plutone rappresentava proprio il Dio degli inferi.

Animali: cane, verme, talpa, topo, ragno, pipistrello, mantide, gufo, civetta, martora, serpente.

Pietre e Minerali: quarzo fumé, ossidiana, tormalina nera, giaietto, perla, pietra, selce, oro, argento, rame.

Piante e fiori: ebano, cipresso, narciso, viola, abete, acero, castagno, frassino, pioppo, noce, mandorlo.

Metallo: ferro.

Colore: nero.

Numero sacro: 9

Simboli caratteristici: chiavi, terra, scettro, elmo, spada, lancia, scudo, catena

Back To Top
Iscriviti alla nostra newsletter e ottieni
La tua carta della settimana
Iscriviti ora e ottieni gratis la tua carta della settimana. Niente spam o pubblicità, non piace nemmeno a noi!!!
close-link
Ecco il tuo consulto via mail, semplice, serio e riservato!
Voglio il consulto via mail